Gara ID4116

Noleggio a lungo termine di veicoli a ridotto impatto ambientale senza conducente. Appalto Verde ai sensi del D.M. 8 maggio 2012.

Bando di gara

Generali
Tipo procedura: 
Genere: 
ID Gara: 
4116
Oggetto gara: 
Noleggio a lungo termine di veicoli a ridotto impatto ambientale senza conducente. Appalto Verde ai sensi del D.M. 8 maggio 2012.
Importo complessivo: 
€ 677.824,32
Descrizione generale: 

L’appalto ha per oggetto il noleggio a lungo termine di autovetture e autoveicoli a ridotto impatto ambientale senza conducente delle seguenti tipologie:
1) tipo A n° 21 autovetture berlina 5 porte con motore diesel, trazione anteriore e con caratteristiche come riportate nella scheda tecnica all’allegato 1);
2) tipo B n° 15 autovetture berlina 5 porte con motore diesel, trazione integrale e con caratteristiche come riportate nella scheda tecnica all’allegato 2);
3) tipo C n° 6 autoveicoli Van con motore diesel, trazione anteriore e con caratteristiche come riportate nella scheda tecnica all’allegato 3);
4) tipo D n° 5 autoveicoli Van con motore diesel, trazione integrale e con caratteristiche come riportate nella scheda tecnica all’allegato 4);
La prestazione oggetto del presente appalto è conforme al DM 8 maggio 2012 (in attuazione delle disposizioni del D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 24 in recepimento della Direttiva 33/2009/CE relativa alla promozione di veicoli a ridotto impatto ambientale).

Lotti
Lotti: 
Genere: 
Lotto: 
Lotto 1
Amministrazione Aggiudicatrice: 
Città Metropolitana di Genova
Criterio aggiudicazione: 
Offerta economicamente più vantaggiosa
Descrizione lotto: 
L’appalto ha per oggetto il noleggio a lungo termine di autovetture e autoveicoli a ridotto impatto ambientale senza conducente delle seguenti tipologie: 1) tipo A n° 21 autovetture berlina 5 porte con motore diesel, trazione anteriore e con caratteristiche come riportate nella scheda tecnica all’allegato 1); 2) tipo B n° 15 autovetture berlina 5 porte con motore diesel, trazione integrale e con caratteristiche come riportate nella scheda tecnica all’allegato 2); 3) tipo C n° 6 autoveicoli Van con motore diesel, trazione anteriore e con caratteristiche come riportate nella scheda tecnica all’allegato 3); 4) tipo D n° 5 autoveicoli Van con motore diesel, trazione integrale e con caratteristiche come riportate nella scheda tecnica all’allegato 4); La prestazione oggetto del presente appalto è conforme al DM 8 maggio 2012 (in attuazione delle disposizioni del D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 24 in recepimento della Direttiva 33/2009/CE relativa alla promozione di veicoli a ridotto impatto ambientale).
Codice CIG: 
69267273F2
Codice CPV: 
60170000-0
Importo lotto: 
€ 677.824,32
Nominativo RUP: 
Maurizio Torre
Telefono RUP: 
010-5499271
Comunicazioni
Comunicazioni: 
Data comunicazione: 
30/06/2017
Titolo comunicazione: 
Prospetto di gara
Descrizione comunicazione: 
E'disponibile nella sezione allegati il prospetto definitivo della gara
Data comunicazione: 
02/08/2017
Titolo comunicazione: 
Aggiudicazione definitiva
Descrizione comunicazione: 
è disponibile nella sezione allegati l'atto di aggiudicazione definitiva della gara
Data comunicazione: 
01/09/2017
Titolo comunicazione: 
Avviso di esito
Descrizione comunicazione: 
è disponibile nella sezione allegati l'avviso di esito della gara.
Data comunicazione: 
20/11/2017
Titolo comunicazione: 
Stipula del contratto
Descrizione comunicazione: 
Il contratto è stato stipulato in data 09 novembre 2017
Punto di acquisto: 
Stazione Unica Appaltante

Chiarimenti

N. 36 del 16/02/2017 Domanda:

Scheda tecnica Veicolo Tipo C e D; si prega di precisare che l’indicazione del numero delle porte (5) sia coerente con la tipologia di modello richiesto “van”.


Risposta:

Si conferma il numero delle 5 porte per i veicoli VAN.

N. 35 del 16/02/2017 Domanda:

Scheda tecnica Veicolo Tipo C; si richiede se è possibile proporre un veicolo i cui consumi sono inferiori rispetto ai parametri indicati.


Risposta:

Si è possibile proporre veicoli i cui consumi siano inferiori rispetto ai parametri indicati.

N. 34 del 14/02/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se la stazione appaltante preveda una cadenza per gli ordini di fornitura o se diversamente quest'ultimi verranno richiesti in unica tranche.


Risposta:

Gli ordini di fornitura verranno richiesti con un unico buono ordine, ferma restando la facoltà da parte dell’Amministrazione di attivare ulteriori contratti previsti dall’Art. 15 Estensione contrattuale delle Condizioni Contrattuali.

N. 33 del 14/02/2017 Domanda:

Progetto di offerta – Centri di servizio
In caso, in una determinata zona operativa, non siano presenti almeno due centri eroganti la stessa categoria di intervento (es. meccanica e carrozzeria) facenti parte della rete ufficiale dei principali brand delle case costruttrici, come può essere soddisfatta la richiesta minima indicata all'Art. 11 del capitolato? (Ogni zona operativa deve disporre di almeno due centri di servizio per ciascuna delle categorie d’intervento)


Risposta:

I centri di servizio indicati all’articolo 11 del Capitolato sono centri di servizio convenzionati con l’operatore economico che presenta l’offerta; si chiarisce che i centri di servizio non devono necessariamente rientrare nella rete ufficiale di officine autorizzate della casa madre cui il veicolo appartiene.
Si ricorda che i centri proposti non devono necessariamente fornire più categorie d’intervento.

N. 32 del 14/02/2017 Domanda:

Condizioni Contrattuali - Art. 13.1 Nuovo listino dello stesso modello.
Si chiedono chiarimenti in merito al calcolo della formula di adeguamento Cn = Cb + (PLI)*Q% con particolare riferimento all’elemento Q%.
Ad esempio, se si ipotizza un canone di noleggio (Cb) di 300,00 euro, un listino di 13.000,00 euro e un nuovo listino di 13.500,00 euro e un Q%=70%, qual è il canone rivalutato?


Risposta:

nella formula in argomento PLI è la trasformazione in numero della differenza percentuale tra prezzo di listino originale e quello nuovo.
Q% è l’applicazione della percentuale del canone dichiarato in sede di offerta relativa ad interessi, ammortamenti e assicurazione. Ad esempio, nell’ipotesi presentata, PLI = 500/13.000 = 0,038 e Q%=70% del canone originale pari a 300, quindi: Cn = 300 + 0,038*(300*70%)= 308,08.
Lo stesso chiarimento relativo all’elemento Q% vale per la formula di adeguamento indicata all’Articolo 13.2 Nuovo listino per nuovo modello delle Condizioni Contrattuali.

N. 31 del 14/02/2017 Domanda:

Capitolato speciale d'Oneri - Articolo 5 - Vizi di fabbricazione
Si chiede di chiarire se in luogo dell'eventuale sostituzione del veicolo in presenza di vizi di costruzione, si possa intervenire con la Casa Madre per sanare i difetti di funzionamento e a lavoro terminato, fornire il veicolo a regola d'arte.


Risposta:

è possibile fermo restando la fornitura del veicolo sostitutivo.
Il verificarsi di frequenti vizi di fabbricazione su un determinato veicolo può dare luogo alla richiesta di sostituzione del veicolo stesso.
Le relative contestazioni avverranno tramite forma scritta.

N. 30 del 03/02/2017 Domanda:

Capitolato speciale d’oneri - Articolo 12 Veicolo Sostitutivo. Si chiede di chiarire quali siano le prescrizioni che si estendono anche al veicolo sostitutivo, in particolare in caso di veicolo sostitutivo fornito da società di rent a car a breve termine che provvedono in completa autonomia alle relative attività di manutenzione, assicurazione e soccorso stradale. Le coperture assicurative dei veicoli sostitutivi potranno avere quindi massimali diversi (vengono comunque garantiti i minimi di legge).


Risposta:

Ad integrazione di quanto indicato nel quesito n. 15 del 20/01/2017, si precisa che, a prescindere dal soggetto che rende il servizio, il veicolo sostitutivo deve garantire le stesse funzionalità e gli stessi servizi del veicolo sostituito, fermo restando le specificità determinate dalla minor durata dell’utilizzo (ad es. marca, modello, caratteristiche manutentive)

N. 29 del 03/02/2017 Domanda:

Condizioni Contrattuali – articolo 10 – Restituzione anticipata del veicolo. E’ possibile che si verifichi la restituzione anticipata nei primi 12 mesi del Contratto?


Risposta:

Il contratto non prevede un termine prima del quale non sia possibile effettuare la restituzione anticipata del veicolo, ma si tratta di un’ipotesi alquanto improbabile, in considerazione del fatto che l’Amministrazione ha già operato una sensibile riduzione del numero di veicoli rispetto all’attuale gestione.

N. 28 del 01/02/2017 Domanda:

Schede tecniche veicoli:
Si chiede di chiarire se per “regolazione meccanica del sedile conducente” si intenda la regolazione in altezza.


Risposta:

No, si intende longitudinalmente in senso orizzontale (direzione avanti-indietro).

N. 27 del 25/01/2017 Domanda:

Nel caso di ritardi nell'attività di manutenzione straordinaria e di ripristino per incidenti, dovuti all'impossibilità di reperire i pezzi di ricambio in tempi brevi, è possibile che non vengano applicate le penali previste?


Risposta:

In caso di ritardi nella riparazione del mezzo, per cause, supportate da adeguata documentazione, non dipendenti dal fornitore del servizio, al fine di non incorrere in penali, il fornitore può obbligarsi ad allungare contestualmente il periodo di auto sostitutiva al di là di quello massimo previsto di 60 giorni.

N. 26 del 23/01/2017 Domanda:

Si chiede di poter conoscere elenco delle sedi su cui sarà prevista la consegna delle vetture. Si chiede inoltre di confermare che le sedi individuate dalla Stazione Appaltante siano adeguate alla movimentazione di un quantitativo importante di veicoli come quello oggetto di gara.


Risposta:

Si conferma che le sedi individuate dalla Stazione Appaltante sono adeguate alla movimentazione di un quantitativo importante di veicoli come quello oggetto di gara.
La sede attualmente individuata e quella di Largo Francesco Cattenei, 3 in Genova Sede dei Servizi Distaccati della Città Metropolitana di Genova.

N. 25 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di precisare, in riferimento all'Art.9 Copertura assicurative del Capitolato speciale d'oneri come deve intendersi la rinuncia al diritto di rivalsa inclusa nelle coperture assicurative.


Risposta:

A maggiore chiarimento si precisa che la rinuncia di rivalsa nei confronti della Città Metropolitana di cui ad Art.9 Copertura assicurative del Capitolato speciale d'oneri è da intendersi come di seguito riportato:
• la Società rinuncia al diritto di rivalsa nei confronti del contraente, del proprietario, della Città Metropolitana di Genova e del conducente del veicolo assicurato in conseguenza dell’inoperatività della garanzia nel caso di guida da parte di persone che, pur essendo in possesso di idonea patente, abbiano involontariamente omesso di provvedere al rinnovo della stessa, purché la patente successivamente rinnovata, entro 12 mesi, abiliti alla guida del veicolo assicurato;
• la Società rinuncia al diritto di rivalsa nei confronti del contraente, del proprietario, della Città Metropolitana di Genova e del conducente del veicolo assicurato in conseguenza ai danni subiti dai terzi trasportati, se il trasporto non é effettuato in conformità alle disposizioni vigenti od alle indicazioni della carta di circolazione.
• Preso atto che il veicolo indicato in polizza, é dato in uso dal contraente, dal proprietario o da Società locataria (leasing) a dipendenti, segretario/direttore generale, city manager, amministratori, collaboratori (anche occasionali) o a persona autorizzata dalla Città Metropolitana di Genova, la Società assicuratrice rinuncia al diritto di rivalsa nei confronti del Contraente, del proprietario, della Città Metropolitana di Genova o della Società locataria:
- se il conducente non é abilitato a norma delle disposizioni in vigore;
- nel caso di danni subiti dai terzi trasportati , se il trasporto non é effettuato in conformità alle disposizioni vigenti ed alle indicazioni della carta di circolazione.
L’assicurazione non é operante nel caso in cui il Contraente, il proprietario, la Città Metropolitana di Genova o la Società locataria fosse a conoscenza della cause che hanno determinato il diritto all’azione di rivalsa.
• Colpa grave
La Società é obbligata anche per i sinistri cagionati da colpa grave del Contraente, dell’Assicurato, del locatario, della Città Metropolitana di Genova, del conducente, dei trasportati e/o delle persone autorizzate all’uso del veicolo assicurato o che legittimamente lo detengano.
La Società, pertanto, rinuncia al diritto di surroga di cui all’art. 1916 del C.C. nei confronti delle persone succitate, sempreché l’Assicurato, a sua volta, non eserciti l’azione verso il responsabile.
Salvo quanto sopra indicato la Società rinuncia alla rivalsa nei confronti del Contraente, del proprietario, del conducente della società locataria, della Città Metropolitana di Genova e dell’Assicurato.

N. 24 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se il miglior punteggio da attribuire ai centri di servizio,si ottenga dalla disponibilità di 8 centri convenzionati, eroganti tutte le categorie di intervento richieste, il più possibile distanti tra di loro in modo tale da garantire la copertura delle zone operative.
Diversamente si richiede di riportare un esempio di applicazione della formula.


Risposta:

Il punteggio è determinato dalla sommatoria dei percorsi chilometrici che uniscono i vari centri proposti, considerati per tipologia di servizio all’interno della stessa zona; pertanto, data la limitazione di 8 centri proponibili per zona, i centri che erogano più servizi producono un maggior numero di rilevazioni chilometriche che concorrono, in linea teorica, a determinare un maggior punteggio.

N. 23 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire in quale busta (a,b,c,) debba essere inserito l’allegato relativo alla dichiarazione dei centri di servizio proposti ai fini della valutazione dell’elemento b) relativo ai centri di servizio.


Risposta:

Il modello di offerta Allegato D) deve essere inserito all’interno della Busta B) “offerta tecnica”.

N. 22 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se la relazione tecnica debba essere redatta secondo un determinato form diversamente si chiede di chiarire se la relazione tecnica riguardi esclusivamente le schede tecniche dei veicoli che verranno offerti in gara.


Risposta:

I concorrenti devono presentare in sede di offerta tecnica quanto previsto dagli Artt. 8.1 e 8.2 del Progetto offerta.

N. 21 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire quale sia la destinazione d’uso dei veicoli oggetto del bando di gara e se le stesse saranno intestate alla Città Metropolitana di Genova o diversamente ai Comuni delle tre zone operative.


Risposta:

I veicoli verranno usati per le attività istituzionali dell’Ente. Si precisa che anche i dipendenti di una società partecipata a socio unico Città Metropolitana di Genova potranno utilizzare le autovetture o attivare noleggi ad essa dedicati con fatturazione separata.

N. 20 del 20/01/2017 Domanda:

In merito alle sanzioni per infrazioni al codice della strada a carico della Città Metropolitana, è possibile prevedere un costo di notificazione dei verbali di accertamento?


Risposta:

Non è previsto costo aggiuntivo per la notificazione dei verbali di accertamento.

N. 19 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire quale sia l’importo contrattuale complessivo da prendere in considerazione per il calcolo dell’importo della penale. Ad esempio per importo contrattuale complessivo si intende il monte canoni del veicolo per 48 mesi oppure il canone mensile del singolo modello oggetto di penale?


Risposta:

Per importo contrattuale complessivo si intende il monte canoni di tutti i veicoli per 48 mesi.

N. 18 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se il valore ponderale dell’elemento da valutare corrisponda al punteggio massimo previsto per lo stesso elemento, diversamente si chiede di chiarire quale sia questo valore. Ad esempio per la tipologia A si chiede confermare che il “Va” sia pari a 10 ossia il punteggio massimo.


Risposta:

Si. Per “valore ponderale dell’elemento” si intende il massimo punteggio previsto per l’elemento stesso.

N. 17 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di confermare che i venti giorni di franchigia previsti per la restituzione dei veicoli potranno essere regolarmente fatturati.


Risposta:

I 20 giorni di franchigia potranno essere regolarmente fatturati

N. 16 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se per il servizio di reportistica richiesto, possa essere fornito un file excel contenente tutte le informazioni richieste sul bando di gara.


Risposta:

Il servizio di reportistica richiesto può essere fornito in formato excel.

N. 15 del 20/01/2017 Domanda:

Si rende noto che il servizio di veicolo sostituivo non potrà garantire la fornitura di mezzi a trazione integrale in quanto non previsto dalle società di rent a car a breve termine. Rimane confermata la tipologia del segmento.


Risposta:

Sì, Il veicolo sostitutivo non deve essere obbligatoriamente a trazione integrale.

N. 14 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di confermare che in caso di ritardo oltre le 48 ore per manutenzione straordinaria e 72 ore per i danni accidentali attivi e passivi, dovuto a ritardo dell’arrivo dei pezzi di ricambio o ad altre cause comunicate alla stazione appaltante, non si incorra in penali; a supporto venga considerato anche che per ogni fermo del veicolo è prevista la vettura sostitutiva pari segmento.


Risposta:

Si conferma che per l’inosservanza dei termini previsti per interventi di straordinaria manutenzione e carrozzeria dovuta a incidenti attivi e passivi (art. 10.3 e 10.4 del Capitolato) sono previste le penali di cui all’art. 15 delle Condizioni contrattuali.

N. 13 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire quanti lavaggi interni ed esterni siano previsti per ciascun veicolo durante la vita contrattuale.


Risposta:

I lavaggi interni ed esterni sono esclusi dall’Appalto (vedi art. 10 del Capitolato).

N. 12 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di confermare se con il servizio carburante si intenda la fornitura della carta carburante con successiva rifatturazione del carburante mensile effettivamente comprato al distributore dalla stazione appaltante.


Risposta:

La fornitura del carburante è esclusa dall’Appalto (vedi art. 10 del capitolato).

N. 11 del 20/01/2017 Domanda:

Si rende noto che a bordo di ogni veicolo è previsto il certificato attestante la copertura assicurativa pertanto si chiede di chiarire se tale documentazione possa sostituire la copia della polizza assicurativa sottoscritta.


Risposta:

Sì, è sufficiente la presenza del certificato attestante la copertura assicurativa

N. 10 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se la copertura assicurativa relativa all’incendio e furto preveda applicazioni di penali risarcitorie o se diversamente debba considerarsi senza franchigia come previsto per le altre coperture assicurative.


Risposta:

La copertura assicurativa relativa all’incendio e furto deve considerarsi come per le altre coperture assicurative cioè senza franchigia.

N. 9 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se in caso di proroga contrattuale i chilometraggi delle vetture vadano riproporzionati.


Risposta:

In caso di proroga i chilometri contrattuali complessivi vengono riproporzionati (es. 80.000 km contrattuali per 48 mesi in caso di proroga di 12 mesi i km contrattuali complessivi saranno riproporzionati a 100.000).

N. 8 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se, relativamente allo scorporo del canone, le Tasse e imposte si riferiscano all’Iva.


Risposta:

Le tasse e imposte si riferiscono alle tasse di proprietà ed imposte varie escludendo l’IVA.

N. 7 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se sulla dichiarazione di offerta gli importi dei canoni debbano considerarsi al netto di iva.


Risposta:

Gli importi dei canoni nel modello offerta devono essere dichiarati IVA esclusa

N. 6 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se, per le tipologie B e D a trazione integrale ad inserimento automatico, si possano offrire veicoli a trazione integrale permanente.


Risposta:

Sì.

N. 5 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se sia possibile offrire, per ciascuna tipologia, estintori omologati da 1 kg.


Risposta:

Sì.

N. 4 del 20/01/2017 Domanda:

Si chiede di chiarire se per le quattro tipologie di veicoli (tipo a,b,c,d,) si possano fornire gli pneumatici invernali in alternativa alle catene da neve.


Risposta:

No, sono richieste le catene.

N. 3 del 20/01/2017 Domanda:

In merito alla dichiarazione di cui al punto B.20 dell’Allegato A/1, si chiede se è possibile renderla aderente a quanto statuito dall’art. 53 comma 16-ter D.Lgs. 165/2001, circoscrivendola a codesta Stazione Appaltante.


Risposta:

La Stazione Unica Appaltante della Città Metropolitana di Genova può agire per conto di Enti diversi, pertanto la dichiarazione in argomento è stata impostata prevedendo anche tali fattispecie. In questo specifico caso è sufficiente dichiarare che non ci sono stati rapporti di lavoro o collaborazione con dipendenti della Città Metropolitana di Genova, destinataria del contratto.

N. 2 del 20/01/2017 Domanda:

L’art. 6.4 delle “Norme di Partecipazione” menziona il sopralluogo, si chiede conferma che per l’appalto in oggetto non sia necessario.


Risposta:

In questo caso non è richiesto alcun sopralluogo.

N. 1 del 20/01/2017 Domanda:

Dove posso trovare gli allegati F) e E) menzionati nel bando di gara e nelle Norme di partecipazione?


Risposta:

L’allegato F), Penali di cui all’articolo 83 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, è pubblicato in coda al documento “Norme di partecipazione”.
Relativamente all’Allegato E) si precisa che le Norme di partecipazione disciplinano sia procedure di gara per le quali sono richiesti requisiti di capacità economica e finanziaria e di capacità tecnica e professionale che procedure per le quali detti requisiti non sono richiesti . Nel caso in argomento l’allegato E) non è stato pubblicato in quanto non necessario.